Nel mio fondo (negozio) decisamente grande ho creato un piccolo soppalco (tutto regolare urbanisticamente) di circa 30 metri quadrati, per mettere le scatole dei beni che vendo e depositarvi altro. Ho ricevuto una lettera di un condomino che mi accusa di avere aumentato gli spazi e quindi la mia quota millesimale che devo quindi rivedere in aumento. Possibile?
Patrizio

 

Gentile lettore, non conosco le tabelle dello stabile ove si trova il suo fondo. Se sono redatte in modo tale da considerare il bene nella sua interezza, ovvero sia nel calpestio che nella volumetria, l’esposizione e il coefficiente illuminante, il suo soppalco non dovrebbe comportare alcuna modifica alle tabelle millesimali. Se invece le tabelle hanno seguito altri criteri, tipo il “valore commerciale”, allora occorre verificare se il soppalco e le sue connotazioni (calpestio, altezza, sfruttamento) mutano il valore del bene. In questo caso la questione diverrebbe più elaborata e la richiesta che le è giunta potrebbe assumere una certa rilevanza. In ogni caso la vicenda dovrebbe passare attraverso il condominio.

Non ci sono commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *