Il proprietario dell’appartamento sopra al mio è da molte settimane all’estero.
Nel frattempo si è verificata probabilmente una perdita da una tubatura che ha creato una grande macchia sul mio soffitto. Non cade acqua
ma c’è molta umidità e io non voglio più aspettare. L’amministratore dice che non riesce a contattare il proprietario e che non può fare nulla fino al suo rientro. C’è qualcosa che posso fare?
Marco78

 

La questione è delicata e complicata. Delicata perchè senza rimuovere la causa, l’infiltrazione continuerà a generare i suoi dannosi effetti. Complicata perchè al momento non c’è la materiale possibilità di entrare nell’immobile per effettuare la ricerca del guasto essendo fuori sede il proprietario.
I rimedi possono essere diversi, alternativi tra di loro, a secondo del grado di gravità della situazione. Nell’ipotesi più “nera” e cioè in cui l’infiltrazione metta in serio e reale rischio beni, cose e persone, potete far intervenire la pubblica autorità che accederà nell’immobile in modo forzoso.
Se invece l’infiltrazione, seppur dannosa, non pregiudica persone e cose (salute e staticità), allora occorre che lei si rivolga a un legale affinché azioni le urgenti vie processuali che il codice prevede.
Quanto sopra dando per scontato, come scrive nella mail, che il danno sia di una tubatura privata. Dal lato risarcitorio, resta assolutamente valida la soluzione dell’attivazione della polizza condominiale fabbricato che, salvo che nelle ipotesi in deroga previste, copre i danni in commento.

Non ci sono commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *