ISMEA. Finanziamento a tasso agevolato e contributo a fondo perduto in favore dell’autoimprenditorialità in agricoltura e del ricambio generazionale.

Area Geografica: Italia
Scadenza: BANDO APERTO | Fino ad esaurimento fondi
Beneficiari: PMI, Micro Impresa
Settore: Agricoltura, Agroindustria/Agroalimentare
Spese finanziate: Attrezzature e macchinari, Opere edili e impianti, Consulenze/Servizi
Agevolazione: Contributo a fondo perduto, Finanziamento a tasso agevolato
Dotazione Finanziaria: € 1.500.000

 

Di cosa si tratta:

L’obiettivo della misura è quello di favorire il ricambio generazionale in agricoltura e l’ampliamento di
aziende agricole esistenti.

Soggetti beneficiari:

Possono accedere al finanziamento: le micro, piccole e medie imprese agricole organizzate sotto forma di
ditta individuale o di società, composte da giovani di età compresa tra i 18 e i 40 anni non compiuti, con i
seguenti requisiti:

  • imprese agricole regolarmente costituite da non più di 6 mesi con sede operativa sul territorio
    nazionale, con azienda cedente attiva da almeno due anni, economicamente e finanziariamente sana;
  • imprese agricole attive e regolarmente costituite da almeno due anni, con sede operativa
    sul territorio nazionale, economicamente e finanziariamente sane.

Tipologia di spese ammissibili:

  • la spesa per lo studio di fattibilità è ammissibile nella misura del 2% del valore complessivo
    dell’investimento da realizzare;
  • le spese relative alle opere agronomiche sono ammissibili per i soli progetti nel settore della produzione
    agricola primaria;
  • la somma delle spese relative alle opere agronomiche, opere edilizie e oneri per il rilascio della
    concessione, ai fini dell’ammissibilità non deve superare il 40% dell’investimento da realizzare;
  • per le spese di investimento relative al settore della produzione agricola primaria, della trasformazione e
    della commercializzazione dei prodotti agricoli, l’acquisto di terreni è ammissibile solo in misura non
    superiore al 10% dei costi ammissibili totali dell’intervento;
  • la potenzialità dei nuovi impianti di trasformazione non deve essere superiore al 100% della capacità
    produttiva.

Entità dell’agevolazione:

  • mutuo agevolato, a tasso zero, per un importo non superiore al 75% delle spese ammissibili;
Non ci sono commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *