Buongiorno, abito in un complesso in cui, al primo piano, ci sono tre unità abitative.
Le fognature non funzionano per vizi antichi da eliminare. Quando entra dalla strada troppa acqua le fognature traboccano nel giardino dell’abitazione più bassa. Essendoci tanti problemi a fare i lavori coinvolgendo il condominio, posso io a mie spese rifare l’allacciamento dell’impianto fognario?

Marta

Gentile lettrice, lodevole la sua volontà. Personalmente seguirei il seguente iter: intimerei al condominio di adoperarsi per eliminare i vizi.
Trattandosi di lavori d’urgenza non occorre la delibera, ma se vuole l’amministratore può convocare immediatamente un’assemblea.
Nella stessa diffida, significherei che in difetto di interessamento eseguirà lei le opere rimettendo il costo al condominio. L’alternativa sicuramente più saggia, in caso di disinteresse dello stabile, è quella di rivolgersi al tribunale civile con la prevista procedura cautelare volta ad accertare lo stato dei luoghi per poi eseguire, anche anticipando i costi, gli interventi in commento. In questo modo potrà poi rivalersi con forza giuridica avverso il condominio.

Non ci sono commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *