Confabitare al tavolo ministeriale per il Piano Casa: occorre un fine tuning sulle politiche abitative

Il 16 gennaio, Confabitare, rappresentata dal Presidente Nazionale Alberto Zanni e dal Segretario Nazionale Eugenio Romey, ha partecipato con rilevanza al MIT alla seconda riunione del Tavolo di consultazione sul nuovo Piano Casa. La riunione, presieduta dal Ministro Matteo Salvini e con la partecipazione del Viceministro Edoardo Rixi e del sottosegretario Tullio Ferrante, ha visto la presenza dei principali attori del settore immobiliare italiano.

Molti i suggerimenti e le guidelines per il prosieguo, tra cui la suddivisione in più Gruppi di Lavoro, divisi per i vari ambiti nei quali si articola il progetto.

A tal riguardo, il Segretario Nazionale Romey ha creduto opportuno esporre al Ministro un vulnus della proposta ministeriale, riguardante l’assenza di un gruppo di lavoro specificamente riguardante l’edilizia residenziale privata, chiedendo di aggiungerlo. Esso lavorerebbe anche sul tema delle politiche abitative, soprattutto su quello delle tutele dei proprietari, volte ad incoraggiare gli stessi a tornare alle locazioni tradizionali, rallentando la corsa alle locazioni brevi (turistiche e non).
Il Ministro ha ascoltato con attenzione le istanze di Confabitare e ha assicurato la creazione del Gruppo di Lavoro, con il coinvolgimento diretto delle OO.SS. della Proprietà Edilizia. Dopo il termine della seduta il Ministro, già ospite in una scorsa edizione della Convention Nazionale di Confabitare, ha porto un caloroso saluto al Presidente Zanni.

Confabitare esprime la propria soddisfazione per il coinvolgimento e per la capacità di ascolto che il Ministro Salvini sta dimostrando.

Non ci sono commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.