Quorum, teste e millesimi

Nell’assemblea che si è tenuta pochi giorni fa è stato nominato l’amministratore con due voti favorevoli su 8 presenti, per 502 millesimi, l’amministratore ha fatto validare la sua nomina. Inoltre, tra le varie ed eventuali, i soliti due condomini hanno deciso di cambiare colore alla ringhiera che circonda il palazzo, la cui manutenzione risale a soli 4 anni fa e versa in ottimo stato. La ragione: oggi non piace più il colore. Possibile che due “leoni” dettino legge in un condominio di 9 persone? Mi può dare una riposta anche breve, ma chiara? Grazie
Paola

 

Cara Paola, le decisioni in assemblea devono osservare due diversi “quorum”: per “testa” e per “millesimi”. Per “testa” significa che la delibera deve incontrare i favori di un certo numero di condomini presenti, generalmente il 50%, che rappresentino poi una quota di “millesimi” che variano a seconda dell’oggetto della delibera. Nel vostro caso mancano i giusti numeri delle “teste”, e cioè i due mega condomini, che da soli raggiungono la maggioranza, nel caso non possono validamente nominare l’amministratore. La delibera è altresì invalida per altra ragione. Alla voce dell’ordine del giorno nulla si può deliberare. Nel caso specifico i due mega condomini hanno deliberato una spesa invalida anche perchè appare del tutto futile.
Se non impugnate entro 30 giorni dall’assemblea (eravate presenti) la delibera diviene però valida.

 

 

Non ci sono commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.