Manutenzione stabile

Gentile avvocato, abbiamo eseguito importanti opere di manutenzione nel nostro stabile. Le prime rate le abbiamo pagate tutti; l’ultima che include lavori extra capitolato approvati vede due condomini morosi. Ci è giunta una raccomandata dall’amministratore che la ditta farà ingiunzione al condominio ed agirà verso uno di noi che siamo stati puntuali nei pagamenti. Premetto che penso che il nostro amministratore sia bravo, ma cosa dice la legge a proposito? Debitori ed impuniti?
Un lettore

 

Gentile lettore, la legge a proposito è molto chiara e l’articolo 63 delle disposizione di attuazione al codice civile fornisce un aiuto determinante.
Il principio è che “I creditori non possono agire nei confronti degli obbligati in regola con i pagamenti, se non dopo l’escussione degli altri condomini. Fermo restando il dubbio se il titolo esecutivo (l’ingiunzione di cui parla l’amministratore) possa già essere emesso contro il condominio, vero è che la parte esecutiva prima deve vedere coinvolti i due soggetti debitori che, come vede, non rimangono impuniti.
Occorre però considerare che se questi “nulla avessero da perdere” (immobile già pignorato, niente stipendio, ecc), il creditore dopo aver tentato detto recupero in modo infruttuoso, si potrà rivolgere a uno dei condomini virtuosi.

Non ci sono commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.