Elettricità e fotovoltaico

Nel nostro stabile stiamo deliberando il rifacimento del tetto e l’ingegnere ci ha consigliato di installare impianti fotovoltaici. Ha fatto un
calcolo e, in pochi anni, dovremmo recuperare la spesa che gode di recuperi fiscali importanti. Il condominio però si è diviso. Questa nuova opera da quanti condomini deve essere approvata: 1000/1000 dello stabile o anche meno?

Antonio

Caro Antonio, il “fotovoltaico” da qualche lustro è al centro di interesse degli operatori del settore, tanto che il legislatore del 2012 (che ha scritto la riforma del diritto condominiale) lo ha previsto in un apposito articolo. L’art. 1120 del Codice civile infatti, annovera le opere volte al contenimento del consumo energetico tra le innovazioni. Per eseguire dette opere occorre che siano oggetto di apposita voce all’ordine del giorno dell’assemblea richiesta anche da un solo condomino.
L’amministratore entro 30 giorni dalla richiesta deve convocare l’assemblea e qui la proposta deve essere condivisa. Secondo l’art. 1136 comma 2 del codice civile serve il voto favorevole.

Non ci sono commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.