Dal 1° ottobre 2014 versamenti F24 telematici anche per i privati

Dal 1° ottobre 2014 versamenti F24 telematici anche per i privati

L’articolo 11 del Decreto legge n.66 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.95 del 24 aprile 2014 prevede, dal 1/10/2014, nuove regole per i versamenti eseguiti con mod.f24 da parte dei privati (cioè non titolari di partita iva).

In particolare:

  • Se il saldo finale del mod.f24, per effetto di compensazioni, è di importo pari a zero: si dovrà utilizzare esclusivamente i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate ( Entratel o Fisconline)
  • Se si effettua una compensazione e il saldo finale è di importo positivo oppure se l’importo da pagare è superiore a 1.000 Euro senza compensazioni: si dovrà utilizzare esclusivamente i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate o i servizi telematici messi a disposizione dagli intermediari della riscossione convenzionati con L’Agenzia delle Entrate cioè Banche, Poste italiane o agenti della riscossione ( servizi di home banking o Cbi).

Si ricorda che a decorrere dal 2014 i contribuenti che usano in compensazione orizzontale (cioè compensazioni con crediti di diversa natura) i crediti relative alle imposte Irpef , addizionali comunali e regionali, imposte sostitutive dell’irpef per importi superiori a 15.000 Euro devono chiedere il visto di conformità.

 

Autore: dott. Alessandro Notari – Responsabile centro studi fiscale nazionale di Confabitare

Non ci sono commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *