Convegno Bari – 10 Giugno 2017

“Una città migliore inizia anche da te…siamo noi che facciamo la differenza” convegno organizzato dall’associazione Confabitare – area metropolitana di Bari, 10 giugno 2017.

L’introduzione del servizio di raccolta differenziata “porta a porta” dei rifiuti, già avviato in alcuni quartieri di Bari, è un cambiamento delicato non solo per la vita dei cittadini, ma anche per l’amministrazione. Formazione, informazione e gestione sono alla base del nuovo piano di raccolta. E allora parlarne e confrontarsi diventa fondamentale. Per questo motivo sabato 10 giugno, dalle ore 9 alle ore 13, all’Hilton Hotel di Bari si è tenuto il convegno “Una città migliore inizia anche da te… facciamo la differenza!”.

L’evento, organizzato dall’associazione Confabitare-Area Metropolitana di Bari, che coinvolge i proprietari immobiliari, con il patrocinio gratuito della Ubi banca, del Comune di Bari e dell’ARCA Puglia Centrale, si è posto l’obiettivo di analizzare attentamente le nuove disposizioni in materia di igiene ambientale, affrontando le problematiche relative all’applicazione della nuova normativa riguardo la raccolta differenziata.

Ha aperto il convegno, moderato dalla giornalista Maria Stefania di Michele, l’assessore all’ambiente del Comune di Bari Pietro Petruzzelli, che ha cercato di spiegare al meglio e, soprattutto, in maniera pratica, in cosa consisterà il servizio della raccolta differenziata porta a porta che interessa per il momento solo alcuni quartieri di Bari, ma si allargherà in tutta l’area metropolitana.

L’imprenditore edile e Presidente dell’associazione Confabitare di Bari dott.ssa Lucia D’Attolico, da sempre vicina alle problematiche reali dei proprietari immobiliari, si è detta entusiasta di questo incontro.

“È bello pensare che le varie amministrazioni comunali, che siano del comune di Bari o di tutti gli altri comuni della provincia, ci tengano in considerazione come punto di riferimento nel dialogo con la cittadinanza e con le altre associazioni. Abbiamo, infatti, cercato di far comprendere l’importanza del punto di vista dei cittadini, che sono coloro i quali dovranno fare i conti con la raccolta differenziata porta a porta”

Grazie alla presenza di professionisti riuniti in una tavola rotonda, si sono evidenziati alcuni importanti aspetti legati a tale servizio.

“Abbiamo sostenuto insieme ai proprietari immobiliari quelle che erano alcune criticità in merito al bando adottato dal comune di Bari affidato in gestione alla azienda di smaltimento. Continueremo questo progetto di informazione a fianco dei proprietari immobiliari e dell’amministrazione comunale per offrire una migliore gestione dei servizi rifiuti porta a porta-differenziata. In quest’occasione abbiamo fornito alcune proposte circa la destinazione degli spazi condominiali, proponendoci nel futuro di divulgare l’informativa anche per gli altri quartieri della città di Bari”.

Accanto a questa iniziativa ne seguiranno altre: il recupero del patrimonio immobiliare, l’efficientamento energetico degli immobili della città metropolitana di Bari e il suggerimento all’utilizzo del fascicolo del fabbricato, quale strumento idoneo per il riconoscimento delle varie problematiche che riguardano le strutture immobiliari e gli edifici.

Vogliamo affrontare ed approfondire il tema “efficientamento energetico”, perché lo stesso è sempre più una soluzione finanziaria del mondo dell’impresa, delle Pubbliche Amministrazioni, dei singoli cittadini e dell’intera comunità che possono trovare nella riduzione dei costi associati all’energia le risorse necessarie ad affrontare periodi di crisi grave, come quella che stiamo vivendo.

“Efficientamento” è però un termine troppo vasto e nuovo per consentire di identificare con certezza la soluzione più giusta per l’edificio e per le attività che in esso si svolgono: obiettivo del convegno sarà quello di descrivere nuove soluzioni di natura tecnologica associate ad impianti consolidati per la cogenerazione di energia termofrigorifera ed elettrica – che, unitamente ad interventi di monitoraggio dell’energia – possono realmente fornire un utile strumento di efficientamento in vari ambiti del terziario, delle Pubbliche Amministrazioni e dei privati, con il minor impatto ambientale, nonché di informare l’utenza della possibilità di valutare proposte finanziarie consolidate volte alla realizzazione di una riqualificazione energetica, per garantire la valorizzazione del bene esistente e per offrire nuove opportunità di lavoro.

Il convegno, che prende le mosse dall’accordo di Parigi sul clima, vedrà la collaborazione del Politecnico di Bari, del Comune di Bari, Arca Puglia Centrale ed Ordine degli Ingegneri di Bari.

Sono intervenuti al Convegno il direttore generale ARCA Puglia Centrale Sabino Lupelli, l’assessore all’ambiente di Bari Pietro Petruzzelli, ARPA Puglia Enrico Mercurio, il presidente di ANCE giovani Bari e BAT Nicola De Santis. Hanno salutato la blogger di Casa Smart Rosanna Saponaro (presidente giovani ingegneri all’ordine degli ingegneri di Bari), il presidente dell’associazione dei consumatori Help Lavoro e Consumo Erasmo Giove, il presidente di Confamministrare Bari Isidoro Tricarico. Hanno concluso i lavori il presidente nazionale Confabitare Alberto Zanni e il presidente Confabitare Area Metropolitana di Bari Lucia D’Attolico.

 

Non ci sono commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *