2 dicembre 2016 – 6^ Convention Nazionale Confabitare

È sicura la nostra casa? La prevenzione antisismica: una questione di civiltà

Durante la Convention si parlerà dell’importanza della prevenzione e della  sicurezza sismica degli edifici anche  alla luce del recente terremoto che ha sconvolto il Centro Italia.

Di fronte al terremoto che ha colpito diverse province dell’Italia centrale, soprattutto quelle di Rieti e Ascoli Piceno, così come in occasione di altri eventi simili del passato anche recente, si discute da ogni parte della mancata prevenzione antisismica. Però di fatto non c’è sufficiente reale domanda di prevenzione antisismica, nemmeno nelle aree a pericolosità maggiore. Semplicemente non è un tema di dibattito.

È ciò che del resto accade in un paese dove si è consumato territorio pressoché ovunque si potesse (e anche dove non si sarebbe potuto), dal dopoguerra a oggi, e che solo da pochi anni inizia a parlare di recupero e ristrutturazione dell’esistente. Anche se non fa, in concreto, tanto quanto parla. Di prevenzione antisismica si discute solo in occasione di terremoti. Ed esperienze positive di ricostruzione con applicazione di sistemi antisismici si sono verificate, appunto, in seguito a terremoti. Come il caso di Norcia, che pur essendo a 15 chilometri dall’epicentro della scossa più forte, ha riportato danni molto più contenuti rispetto ai paesi più colpiti, grazie agli interventi seguiti ai terremoti del 1979 e del 1997.

Evento accreditato dai seguenti ordini professionali:
  • Ordine Architetti di Bologna n. 5 CFP
  • Collegio dei Periti Industriali della Provincia di Bologna  n. 5 CFP
  • Ordine  dottori Agronomi Provincia di Bologna n. 0,625 CFP
  • Ordine Avvocati Bologna n. 4 CFP
  • Ordine dei Geologi Regione Emilia Romagna n. 5 CFP
Non ci sono commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *